Scuola Materna Maria Immacolata

Scuola dell'infanzia paritaria a Camino al Tagliamento

Storia

L’apertura della nostra scuola materna “Maria Immacolata” avvenne nel lontano 24 novembre 1919.

Fu fortemente voluta dall’allora parroco don Angelo Cecconi che subito affidò l’attività didattica a quattro suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore del Convento di Gemona del Friuli. I locali che ospitavano i numerosi bambini erano di proprietà della Parrocchia e si trovavano in Via Chiesa. Erano costituiti da due stanze, un cortile, una sala-teatrino e due servizi igienici. Internamente mancava l’acqua che veniva attinta all’esterno da un pozzo artesiano.

L’asilo, come era da tutti chiamato, era frequentatissimo sia perché i bambini erano numerosi sia perché le intere famiglie erano occupate nei lavori dei campi fino a tarda sera.

Con l’andar degli anni la struttura della Scuola incominciò a mostrare tutte le sue limitatezze sia didattiche che igienico-sanitarie. Negli anni 1950 si iniziò a parlare di una nuova costruzione. Non era un discorso facile: le risorse economiche della parrocchia e dei parrocchiani erano esigue. Erano gli anni della forte emigrazione: molte giovani coppie lasciarono il paese e il numero degli abitanti della parrocchia diminuì.

Le autorità scolastiche e sanitarie premevano perché almeno si iniziasse a progettare una nuova scuola. La buona volontà dei caminesi era evidente: fecero diverse “pesche di beneficenza” pro erigenda Scuola Materna e ogni domenica si effettuava la “questua” casa per casa, sempre per lo stesso scopo.

Si deve all’intraprendenza del parroco don Marino Pertoldi se si passò dai sogni alla realtà. Con il ricavato dalla vendita del vecchio asilo e con quanto negli anni era stato faticosamente raccolto, poté dare l’incarico della progettazione della nuova scuola materna a Ferdinando Vicentini, caminese di nascita e stimato architetto di Udine. Il signor Giovanni Stroili offrì gratuitamente il terreno. I lavori iniziarono il 17 luglio 1961 nel nuovo sito di via Chiesa 9. Impresa costruttrice: ditta Adelio Liani, caminese.

Il giorno 6 ottobre 1962, l’Arcivescovo di Udine Mons. Giuseppe Zaffonato, alla presenza di autorità religiose e civili e di tutta la popolazione, benediceva e inaugurava i nuovi locali esprimendo il suo compiacimento per l’opera realizzata. Il giorno seguente iniziava l’attività didattica nella nuova scuola.

Passarono gli anni e nuovamente si ripresentarono nuove esigenze didattiche e sanitarie. A soli 17 anni dall’inaugurazione, la scuola aveva necessità di ampliamento.

Nel 1979 si iniziarono i lavori di ristrutturazione. Si costruirono: la sala giochi, il refettorio, la cucina con relativi magazzini e i servizi igienici. Si richiedevano altri sacrifici. Il parroco don Saverio Mauro, il Consiglio di Gestione della Scuola presieduto dal geom. Livio Liani e tutta la comunità riuscirono, con il contributo regionale, a dare alla scuola i locali necessari per soddisfare le esigenze degli alunni.

Il 23 marzo 1980 Mons. Alfredo Battisti Arcivescovo di Udine benediceva i nuovi locali. In questa occasione si festeggiarono i 60 anni di permanenza nella nostra scuola materna delle suore Francescane di Gemona.

Il volume L’Asilo – Una storia lunga 90 anni è stato pubblicato nel 2009 in occasione del novantesimo anniversario della scuola: racconta in maniera dettagliata la storia della Scuola Materna, con una ricchissima raccolta di foto d’epoca.